Clicky

Cambio di stagione: i rimedi per vivere meglio | Farmacia bartuli Skip to content

Cambio di Stagione:i Rimedi per vivere meglio

I sintomi del cambio di stagione

Tutti noi abbiamo provato, almeno per qualche giorno, le conseguenze del cambio di stagione: stanchezzadebolezzaansiainsonniairritabilitàsonnolenzadisturbi gastrici e malessere generale.

Ancora oggi non sappiamo le ragioni effettive per le quali il cambio di stagione mette così in difficiltà il nostro organismo. Alcuni studi sono arrivati alla conclusione che le variazioni di temperatura, umidità e pressione abbiano un’influenza diretta su i neuro-trasmettitori, le cellule cerebrali che regolano anche la nostra sfera emotiva. Inoltre, durante il passaggio dalla primavera all’estate e dall’autunno all’inverno, il nostro organismo si prepara al cambiamento di temperature con variazioni ormonali; il tempo di esposizione alla luce, maggiore o minore a seconda delle stagioni, modifica i livelli di melatonina, l’ ormone che regola il ritmo sonno-veglia, oppure il corpo, per bilanciare l’abbassamento delle temperature in inverno, innalza la funzione tiroidea. Insomma, il nostro corpo si autoregola in base alle stagioni per poter rendere al meglio!

DISBIOSI E CAMBIO DI STAGIONE

Come sappiamo, l’intestino è il nostro secondo cervello e la sua salute influenza profondamento il nostro stato di benessere generale. A determinare questa serie di reazioni fastidiose potrebbe essere un intestino “impreparato” e colto di sorpresa da questi bruschi cambiamenti: è quella che, oggi, a detta delle varie comunità scientifiche, viene definita “disbiosi intestinale”, ovvero lo squilibrio della flora batterica intestinale. Questa condizione può provocare diversi stati di malessere.

1) ansia e irritabilità, sono regolate dalla serotonina. La serotonina è il neuro-trasmettitore che regola l’umore, ma in caso di disbiosi viene prodotta in una concentrazione molto più bassa della norma.

2) insonnia. Questa è provocata da una bassa produzione di melatonina, dipendente dalla produzione di serotonina.

3) disturbi intestinali. sono, probabilmente, la conseguenza dell’adattamento forzato alle nuove condizioni climatiche; spesso a scatenarli è il cambio di stagione, che può stimolare importanti vie nervose e ormonali le quali favoriscono un eccesso di secrezione acida nello stomaco esacerbata da un intestino disbiotico, quindi scarsa risposta immunitaria ed esplosione di tutti i sintomi sopraelencati;

4) Stanchezza, malessere generale e sonnolenza. Frequenti soprattutto nei periodi di transizione tra le stagioni questi sinotmi si presentano spesso al mattino con la sensazione di non aver riposato durante la notte e una bassa scorta di energia.

I rimedi per affrontare la nuova stagione

Recenti studi lasciano ben sperare sull’impiego potenzialmente “terapeutico” di probiotici per il trattamento di tutti i sintomi legati al cambio di stagione e, in fase di prevenzione, con miglioramento evidente dell’attività microbiotica intestinale e rafforzamento del sistema immunitario.  Ovviamente  è fondamentale seguire uno stile di vita sano: alimentazione corretta, attività fisica e riposo notturno adeguato.

Sonno. Il sonno è fondamentale per essere in forma e superare i fastidi del cambio di stagione. Dormire per 7-8 ore a notte è importante quanto seguire una corretta alimentazione e praticare esercizio fisico. Il sonno, infatti, ha ripercussioni sul nostro umore e sulle nostre prestazioni, sia mentali che fisiche. Dormire poco e/o male influisce direttamente sui processi infiammatori, sulla risposta immunitaria sul metabolismo.

Attività fisica. L’esercizio fisico aumenta la produzione di energia dell’organismo e aiuta il nostro corpo a combattere gli stati di stanchezza e stress, tipici di questo periodo. Inoltre il movimento, soprattutto all’aria aperta, provoca il rilascio di endorfine, i neurotrasmettitori che regolano l’umore, e la luce del sole, soprattutto quella mattutina, stimola la produzione di vitamina D, fondamentale per il nostro benessere. Per questo è importante praticare attività fisica a bassa intensità come camminare o pedalare, per almeno 3-4 volte a settimana.

Corretta alimentazione. Per avere un regime alimentare perfetto l’ideale sarebbe suddividere la giornata in 5 pasti, consumando almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura e variando i cibi in modo da garantire all’organismo il giusto apporto di macro-nutrienti e micronutrienti. Inoltre sarebbe buona pratica bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

I cibi migliori per affrontare questo periodo dell’anno sono: frutta e verdure fresche, cereali integrali, legumi freschi, noci e semi. Per superare lo stato di spossatezza ci viene in aiuto la vitamina B1, che ha la funzione di coadiuvare la trasformazione di carboidrati e aminoacidi in energia. Alimenti ricchi di vitamina B1 sono le lenticchie, i semi di papavero, la crusca, la soia e i pistacchi. Purtroppo la vitamina B1 non viene immagazzinata nell’organismo è quindi necessario assumerla con la dieta.

I nostri consigli: stile di vita sano!

1) Devi abituarti gradualmente ai cambiamenti stagionali. Cerca di ripristinare con calma i tuoi ritmi abituali, ascoltando i segnali del tuo corpo, senza stress.

2) Muoviti! Sfrutta ogni occasione per camminare. Per esempio, se puoi, recati a lavoro a piedi o in bicicletta.

3) Depurati!  Goditi delle tisane a base di cardo mariano, tarassaco o di ortica, associandole anche ad ottimi drenanti, come la betulla. Inoltre bevi almeno 2 litri di acqua al giorno per smaltire le scorie accumulate.

4) Fai attività all’aria aperta, durante le ore più calde della giornata fate lunghe passeggiate o godetevi semplicemente il sole e la luce della primavera.

5) Ritaglia del tempo per te e fai quello che ti fa stare bene per liberare la mente da paure e preoccupazioni. Dipingi, corri, fai yoga o giardinaggio. L’importante è allontanare lo stress.

6) Evita i cibi grassi, ricchi di zuccheri e troppo calorici e tieni sempre a mente che frutta e verdura di stagione sono un valido aiuto per reintegrare le energie.

7) Depurati!  Goditi delle tisane a base di cardo mariano, tarassaco o di ortica, associandole anche ad ottimi drenanti, come la betulla. Inoltre bevi almeno 2 litri di acqua al giorno per smaltire le scorie accumulate.

8) Elimina le cattive abitudini come dormire tutto il pomeriggio, bere troppo caffè o stare tutta la serata davanti allo smartphone. Queste attività alterano l’equilibrio circadiano e, di conseguenza,  il ciclo de tuo sonno.

PRODOTTI CONSIGLIATI

YOVIS

Integratore alimentare caratterizzato da un mix di fermenti lattici vivi ad azione probiotica. La loro attività probiotica favorisce l’equilibrio della flora batterica intestinale che può risultare alterata.

CARNIDYN PLUS CPR

Integratore alimentare utile in tutti i casi di ridotto apporto con la dieta o di aumentato fabbisogno di acetil-L-carnitina taurinato, vitamine, sali minerali, creatina, acido aspartico, asparagina e carnosina.

SUSTENIUM PLUS

Integratore alimentare di creatina, arginina, beta alanina, vitamine e sali minerali. Con vero succo d’arancia. Non utilizzare in gravidanza e nei bambini.

SUSTEMIUM MAGNESIO E POTASSIO

Integratore alimentare per la reidratazione salina.
A base di magnesio, che contribuisce alla riduzione del senso di stanchezza e di potassio, che contribuisce al mantenimento della normale pressione sanguigna.