MANI SCREPOLATE: RIMEDI E CONSIGLI

IL NEMICO NUMERO 1: IL FREDDO

Il periodo invernale,  con l’abbassamento delle temperature, costituisce un nemico per l’epidermide che a causa del freddo soffre di un’alterazione della barriera cutanea, che si traduce in disidratazione e secchezzaOvviamente mani e labbra sono le parti del nostro corpo che vengono messe più a dura prova in questo periodo. Per questo idratazione e protezione sono i mantra della stagione invernale. 

La  perdita della barriera idrolipidica che ricopre la cute e la protegge dai fattori esterni ha come conseguenza mani ruvide e arrossate, ricoperte da spaccature e fessurazioni dolorose. Vento e temperature rigide, lavaggi frequenti o utilizzo di detersivi senza guanti sono tra i fattori che principalmente danneggiano le mani.

Per proteggere le mani occorre adottare alcuni semplici accorgimenti: indossare sempre i guanti durante le pulizie per evitare il contatto diretto della pelle con i detersivi e utilizzare acqua tiepida per lavare le mani, dato che l’acqua calda concorre a seccare la pelle. Inoltre le mani devono essere asciugate con cura, tamponandole con un asciugamano, senza sfregarle.

Parola d’Ordine: Idratazione. La pelle delle mani va nutrita e idratata tutti i giorni utilizzando creme lenitive con principi attivi anti-invecchiamento quali fosfolipidi, acido ialuronico, vitamine A, C ed E. Se la pelle appare particolarmente secca e screpolata la migliore soluzione è fare un impacco con una buona crema nutriente. Bisognerà semplicemente applicare la crema e, successivamente, indossare dei guanti leggeri, per almeno un’ora di tempo. Inoltre risulta molto utile, nonchè piacevole, effettuare dei piccoli massaggi alle mani per riattivare la circolazione e ossigenare la pelle. 

Anche le labbra hanno bisogno di un’intensa idratazione per combattere il freddo. Per questo dobbiamo provvedere utilizzando stick labbra di qualità che permettono di nutrire e idratare, ma anche di rallentare i processi di invecchiamento di questa particolarmente delicata.

MANI E LAVAGGI FREQUENTI

Oltre ad essere prossimi ad affrontare l’inverno, in questo periodo dobbiamo fare i conti con un altro problema: il lavaggio frequente delle mani a causa del Covid-19.

La detersione frequente delle mani con acqua molto calcarea, come quella della nostra città, e l’utilizzo di gel igienizzanti hanno come conseguenza l’indebolimento del film idrolipidico che protegge la nostra cute e non solo. Infatti la nostra pelle svolge un ruolo fondamentale come barriera tra il nostro organismo e gli agenti esterni. L’epidermide, ovvero lo strato più superficiale della pelle, è ricoperta da un film idrolipidico, un’emulsione di acqua e lipidi; esso è fondamentale perché aiuta la pelle a proteggersi dagli attacchi esterni. Per questo curare la pelle delle nostre mani è fondamentale!

Lavarsi spesso le mani, con una durata minima di 40 secondi e in maniera energica, necessaria per l’eventuale eliminazione del virus Covid-19, provoca l’eliminazione temporanea del film idrolipidico, che impiega fino a tre ore per ricostituirsi dopo l’utilizzo degli igienizzanti a base alcolica.

Il film idrolipidico rende le mani morbide e sane, quindi la sua macanza comporta secchezza e disidratazione. Per detergere le mani nella maniera più delicata possibile è indicato utilizzare saponi non saponi o il sapone di Marsiglia.

Prodotti come il Lipikar gel lavant di La Roche Posay o il Triderm al sapone di marsiglia di Bionike sono perfetti.

LE BUONE NORME PER CURARE LE MANI

1) Lavarsi le mani con acqua tiepida, mai calda.

2) Utilizzare saponi ultra delicati, a base di marsiglia o “saponi non saponi”.

3) Applicare una buona crema idratante per le mani, massaggiandola delicatamente.

4) Quando la pelle delle mani è molto secca, potreste applicare un siero concentrato a base di acido ialuronico e Omega 3 e 6, prima della crema . Potrete utilizzare tranquillamente quello per il viso.

5) In caso di secchezza persistente , effettuare una impacco di crema nutriente alle mani, indossando guanti di cotone e lasciando in posa almeno un’ora.

6) Non tralasciare la cura di unghie e cuticole, che possono soffrire di fragilità e irritazioni per l’utilizzo ripetuto di gel disinfettanti e acqua. Distribuire sulle unghie una crema nutriente, con movimenti circolari, e sulle cuticole applicare un olio di rosa mosqueta o di calendula, che hanno proprietà idratanti e cicatrizzanti.

7) Utilizzare sempre i guanti quando le temperature esterne sono rigide.

8) Utilizzare i guanti quando si utilizzano detergenti per la pulizia della casa.

PRODOTTI CONSIGLIATI

BIONIKE

Proxera Crema Mani 75 ml

cerave

Crema mani Riparatrice

VICHY

Ccrema Mani e unghie

CAUDALIE

Duo Mani Labbra

BIONIKE

Sapone di Marsiglia c/Antibatterico